Perché il cane raspa il terreno dopo aver fatto i bisogni?

Vi sarà capitato di vedere il vostro cane o quello degli altri raspare il terreno dopo aver fatto i bisogni.

Tanti si domandano perché lo faccia e molti, ingenuamente, pensano che stia soltanto cercando di coprire i propri escrementi; spesso senza molto successo. Al contrario di quanto si possa pensare non sta cercando di coprire le proprie deiezioni e spesso il proprietario ignaro si chiede come mai tanto sforzo per nulla!

E’ evidente che l’intento del cane non è quello di nascondere i propri “bisogni” infatti spesso possiamo vederlo raspare anche dopo aver fatto la pipì.

Il suo atteggiamento è ben riconoscibile: si impettisce, distende il collo, rimane con gli arti rigidi e da delle raspate ritmate sul terreno cambiando spesso direzioni, comportamento ben diverso da quando invece si diletta a scavare una buca. La stessa postura, se ci facciamo caso possiamo vederla anche in altre situazione, come ad esempio quando due cani si incontrano ad una certa distanza.

Ma allora cosa sta facendo? Perché tanto chiasso per niente?

Il nostro cane sta semplicemente comunicando, sta mettendo in atto un rituale di marcatura che gli consente di far sapere agli altri cani che lui è nei paraggi.

Questo comportamento, molto più frequente nei maschi (viene messo in atto anche da alcune femmine), gli permette di “amplificare” la marcatura utilizzando diversi “canali di comunicazioni“:

  • comunicazione visiva: avviene attraverso l’atto della raspata stessa e ai segni che vengono lasciati sul terreno;
  • comunicazione uditiva: attraverso il rumore che produce la raspata graffiando il terreno;
  • comunicazione olfattiva: la raspata permette di cospargere gli odori delle deiezioni propagandoli in un area più ampia e sul terreno, vengono inoltre depositati i feromoni delle ghiandole sudoripare interdigitali.

Il cane ha lasciato la sua carta di identità come individuo, a detto agli altri cani: “io sono passato di qui” e ha fornito una quantità di informazioni tali che neanche possiamo immaginare.

Ora sai perché il cane raspa il terreno e non lo guarderai più con compassione perché non riesce a coprire i propri escrementi!

Esiste anche l’esatto opposto, non solo il cane non raspa ma neanche fai i bisogni fuori casa.

Ci sono delle situazioni in cui il cane, pur stando fuori a passeggio per diverse ore, non lascia deiezioni in giro, non fa né cacca né pipì e aspetta di tornare a casa per liberarsene.  Ho riscontrato questa situazione diverse volte e mai il proprietario si era posta qualche domanda su questo comportamento reputandolo normale o tuttalpiù pensando che fosse una semplice abitudine del cane ormai avvezzo a sporcare nel giardino di casa o sulla traversina.

E’ invece un comportamento anomalo che deve ricevere la giusta attenzione ed essere analizzato perché sintomo di un disagio del nostro animale che evita in questo modo di “mostrarsi al mondo” e soprattutto ai sui conspecifici (gli altri cani). Spesso, questo comportamento indica un forte disagio del cane nell’affrontare l’ambiente al di fuori delle mura domestiche accompagnato a stati di ansia, irrequietezza e insicurezza ogni qualvolta si trovi a dover fronteggiare nuove situazioni.

Le motivazioni che portano ad un tale comportamento possono essere di diversa natura e solo dopo aver fatto un’attenta anamnesi sarà possibile intervenire per rieducare il cane. Pur non rientrando in un comportamento che genera un vero e proprio problema per il proprietario ci si dovrebbe comunque rivolgere ad un educatore per capire cosa mette a disagio il nostro fedele amico ed aiutarlo ad affrontare il mondo in maniera diversa.

Il tua cane ha questo o altri problemi? Contattami ed insieme troveremo una soluzione per farlo stare meglio!